Sole24Ore

Affidamento inhouse, la fallibilità del mercato è da dimostrare

In breve La scelta deve trovare fondamento in dati oggettivi e valutabili Ai fini dell’affidamento inhouse di servizi disponibili sul mercato in regime di concorrenza, l’ente locale deve valutare e dare “ampia” dimostrazione nel proprio procedimento istruttorio della sussistenza di tutti quegli elementi economici, organizzativi e gestionali del servizio tali da far ritenere verosimilmente non […]

Affidamento inhouse, la fallibilità del mercato è da dimostrare Leggi tutto »

Personale, danno erariale per i premi scollegati dagli obiettivi

In breve La Corte dei conti ha condannato i dirigenti di una Asl giudicando il sistema di valutazione «carente» La Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’Appello, sentenza n. 20/2021 – ha confermato le condanne per danno erariale a carico dei responsabili di un’Azienda sanitaria regionale, esaminando i presupposti che giustificano l’erogazione da parte

Personale, danno erariale per i premi scollegati dagli obiettivi Leggi tutto »

Valorizzazione del patrimonio pubblico: sì all’affidamento alla società immobiliare, anche se mista

Nel caso di costituzione ex novo di una società mista sarà necessario indire una gara a doppio oggetto L’ente locale può costituire e/o acquisire partecipazione in una società con affidamento dell’attività di valorizzazione del patrimonio dell’amministrazione, entro i limiti dettati dal testo unico delle partecipate, sia nel caso di società a totale partecipazione pubblica sia

Valorizzazione del patrimonio pubblico: sì all’affidamento alla società immobiliare, anche se mista Leggi tutto »

Fideiussione degli enti locali: i soggetti coinvolti

QUESITO In base all’articolo 207, comma 1, del Tuel (Dlgs 267/2000), i Comuni possono prestare fideiussione, tra l’altro, «per altre operazioni di indebitamento da parte di aziende da essi dipendenti», mentre il comma 2 prevede che «la garanzia fideiussoria può essere inoltre rilasciata a favore delle società di capitali, costituite ai sensi dell’articolo 113, comma

Fideiussione degli enti locali: i soggetti coinvolti Leggi tutto »

Partecipate, al via il terzo piano di razionalizzazione

In breve Entro il prossimo 31 dicembre scade l’adozione della delibera di ricognizione delle partecipate pubbliche Entro il prossimo 31 dicembre scade l’adozione della delibera di ricognizione delle partecipate pubbliche – dirette e indirette – possedute al 31.12.2019, in base all’articolo 20 del Tusp, con la predisposizione, se del caso, di uno specifico piano di

Partecipate, al via il terzo piano di razionalizzazione Leggi tutto »

Referto controlli interni per l’esercizio 2019, invio entro il 31 dicembre – Le indicazioni della Corte dei Conti

La Corte dei conti, con la delibera n. 19/2020 ha approvato le linee guida per la relazione annuale sul funzionamento del sistema integrato dei controlli interni per l’esercizio 2019, da trasmettere entro il prossimo 31 dicembre, salvo il termine più breve eventualmente stabilito dalle Sezioni regionali di controllo. Il referto sul sistema dei controlli interni

Referto controlli interni per l’esercizio 2019, invio entro il 31 dicembre – Le indicazioni della Corte dei Conti Leggi tutto »

Erogazioni liberali per il Covid dalla in house all’ente socio: la Corte dei conti traccia i profili di rischio

A fronte della richiesta di un Comune circa la possibilità di ricevere, da parte di una società in house, erogazioni liberali in denaro a copertura delle maggiori spese o minor ricavi derivanti dai pregiudizi arrecati dall’emergenza Covid-19, la Corte dei conti della Lombardia ha emanato la deliberazione n. 100/200, evidenziato diverse fattispecie che entrambi i soggetti coinvolti devono

Erogazioni liberali per il Covid dalla in house all’ente socio: la Corte dei conti traccia i profili di rischio Leggi tutto »

Partecipate, obbligatorio lo stanziamento del Fondo crediti in caso di società in perdita

Nel caso in cui la società partecipata versi in uno stato conclamato e perdurevole di crisi tale da non consentire più di onorare gli impegni verso l’ente socio, quest’ultimo dovrà procedere a un corretto stanziamento del fondo crediti di dubbia esigibilità (Fcde) per scongiurare il rischio di mancati introiti, tenendo conto anche della corretta natura delle entrate

Partecipate, obbligatorio lo stanziamento del Fondo crediti in caso di società in perdita Leggi tutto »

Partecipate, divieto di soccorso finanziario delle società in perdita superabile solo a certe condizioni

Gli enti locali, prima di procedere – a qualsiasi titolo – con un «soccorso finanziario» a favore della propria società partecipata, devono, nel rispetto dei divieti e dei limiti imposti dalla norma, operare necessariamente una preventiva e approfondita analisi della situazione economico-finanziaria della partecipata. L’analisi serve a capire se l’operazione finanziaria può garantire che la società successivamente abbia

Partecipate, divieto di soccorso finanziario delle società in perdita superabile solo a certe condizioni Leggi tutto »